Biografia


Elena Sartori è nata a Ravenna nel 1967 e ha iniziato lo studio della musica all’età di 4 anni sotto la guida della madre.  Ha compiuto gli studi presso il Conservatorio “Girolamo Frescobaldi” di Ferrara,  L’Università di Bologna,  il Conservatorio di Basilea,  la Hochschule “Mozarteum” di Salisburgo e la Bach Akademie di Stoccarda.  Determinanti, per la  sua formazione,  le lezioni con il M° Daniel Chorzempa.


Laureata con lode in Pianoforte, Organo e composizione organistica,  Storia della Musica, Direzione di Coro e Direzione d’Orchestra.  Oggi è titolare della  cattedra di Canto Corale presso il Conservatorio “Claudio Monteverdi” di Bolzano e docente incaricata per l’insegnamento di Organo ( indirizzo concertistico) presso lo stesso Conservatorio.


Ha  creato in Italia la propria attività concertistica, discografica e di ricerca senza il sostegno di banche, organizzazioni  religiose, massoniche, politiche o LGBT, ma unicamente sulla base del proprio talento artistico e organizzativo.


Ha tenuto  concerti  presso molte delle sedi  musicali più importanti del mondo sia come vocalista che come organista e direttore, praticando un eclettismo approfondito e informato,  basato non già  sulla superficiale ricerca del  nuovo  bensì  sulla ricerca di una  meditata e autentica  comunicazione osmotica tra linguaggi artistici  differenti.


Scrittrice, poetessa e saggista, pubblica regolarmente le sue opere letterarie  per riviste e collane editoriali diverse.


Coltiva  lo studio e la pratica della danza antica e popolare.


Da 18  anni finanzia,  sostiene e organizza  da sola  lo storico Festival Internazionale di Musica d’Organo della Basilica di San Vitale in Ravenna,  prestigiosa e seguitissima manifestazione che raggiunge nel 2021 la sua 60a  edizione, nel   totale disinteresse delle Istituzioni italiane.


Ogni sua pubblicazione discografica diventa per lungo tempo  vivo oggetto  d’interesse,  discussione e curiosità per la critica di tutto il mondo.


Il 25 settembre 2021 Elena Sartori ha ricevuto dall’Associazione Italiana Critici Musicali la “Segnalazione Speciale Premio Abbiati del Disco” per il triplo CD L’Orfeo di Luigi Rossi (Glossa).

I suoi concerti  dal vivo sono stati definiti  dalla giornalista Conny Rutsch “un’esperienza ipnotica di concentrazione, perfezione e potenza espressiva tali da lasciare attoniti” (2015, Osnabruecker Zeitung).

Copyright © 2021 Elena Sartori p.iva 92081590397